NICOLA FERRIGNI DISCUSSANT ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DEL PREFETTO SGALLA

“la tutela dell’ordine pubblico come garanzia di libertà”, 25 febbraio 2019

Lunedì 25 febbraio il sociologo Nicola Ferrigni è intervenuto come discussant alla presentazione del libro “La tutela dell’ordine pubblico come garanzia di libertà”, curato dal Direttore Centrale delle Specialità, Prefetto Roberto Sgalla, con la prefazione del Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli.

Il focus dell’intervento di Ferrigni ha riguardato le dinamiche sociologiche legate al rapporto tra la gestione dell’ordine pubblico e la percezione della sicurezza, che il sociologo ha discusso richiamando anche le evidenze empiriche di alcune sue ricerche sul campo sugli stadi, la Movida e le manifestazioni di piazza, promosse e realizzate con il Dirigente Superiore della Polizia di Stato, dott. Roberto Massucci, sia come Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive che come Questura di Roma.

Alla tavola rotonda nella quale è stato presentato il volume del Prefetto Sgalla, moderata dal giornalista Riccardo Iacona, sono intervenuti il Direttore dei Reparti Speciali, il dott. Benedetto Sanna, la Prof.ssa Anna Maria Giannini di Sapienza-Università di Roma, il Comandante del Reparto mobile di Roma, Paolo Mazzini e un Ispettore della Polizia di Stato del Reparto Mobile di Padova.

Il volume, che vuole essere un omaggio ai tanti operatori dei Reparti mobili – come spiega il Prefetto Gabrielli nella prefazione – analizza con un approccio interdisciplinare i molteplici aspetti dell’attività della Polizia di Stato a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, e l’impegno e il lavoro svolto quotidianamente dal personale dei Reparti mobili a tutela dei diritti costituzionali.

La presentazione si è conclusa con l’intervento del Capo della Polizia, il Prefetto Gabrielli: “Ordine pubblico è molte cose, è qualcosa di complesso e complicato su cui influiscono innumerevoli variabili. La delicatezza della gestione dell’ordine pubblico ci ha portato nel tempo a ragionare e a pensare come affrontare il tema in modo sempre più professionale e con maggiore preparazione. Per questo motivo abbiamo istituito una Scuola dove preparare i poliziotti che svolgono questo servizio”. Il Prefetto ha poi continuato: “Il libro affronta il tema importante dell’approccio psicologico, fondamentale per gli operatori e per il loro lavoro al servizio delle comunità. I Reparti mobili sono infatti chiamati ad intervenire per il soccorso pubblico e sono vicini ai cittadini nei momenti più difficili”.

 

Share This