ALLARME SOCIALE O ALLARMISMO MEDIALE? IL CASO “BLUE WHALE”

università degli studi di napoli, 26-28 ottobre 2017

Venerdì 27 ottobre il sociologo Nicola Ferrigni ha partecipato al convegno Con gli occhi di domani. Culture e linguaggi giovanili: la creatività come risorsa”, organizzato dall’AIS (Associazione Italiana di Sociologia), sezione Processi e Istituzioni Culturali. Il convegno, ospitato dall’Università degli Studi “Federico II” e dall’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, vedrà la partecipazione dei più autorevoli studiosi italiani nell’ambito delle scienze sociali e della comunicazione.

Nell’occasione Nicola Ferrigni ha presentato un paper dal titolo “Il fenomeno Blue Whale. Allarme sociale o allarmismo mediale?”, nel quale sono contenuti i primi risultati della ricerca, realizzata con Marica Spalletta, finalizzata a studiare il pericoloso gioco online salito agli onori delle cronache a seguito di un servizio realizzato dalla trasmissione televisiva Le Iene.

Un pericoloso gioco online che impone ai propri partecipanti di cimentarsi in prove via via sempre più prove estreme, fino al suicidio finale. Attraverso l’analisi del coverage che alcune testate a stampa hanno riservato al fenomeno, la ricerca si propone di capire se e come i media abbiano contribuito a sensibilizzare l’opinione pubblica su questo pericoloso allarme sociale, o se piuttosto i messaggi da essi veicolati non abbiano invece contribuito a generare allarmismo, aumentando il senso di insicurezza percepito.

PROGRAMMA
RICERCA
Share This