L’INCHIESTA "ASTA LA VISTA" DELLA PROCURA DI LAMEZIA TERME

LA CONFERENZA STAMPA

Giovedì 4 luglio il sociologo Nicola Ferrigni, direttore dellOsservatorio Suicidi per Motivazioni Economiche, è intervenuto alla Conferenza Stampa, che si è svolta nella Sala Stampa della Camera dei Deputati, promossa dal Comitato “Diritto e Rovescio” a seguito dell’inchiesta “Asta la Vista” avviata dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme lo scorso 6 aprile. 
Loperazione “Asta la Vista”, che ha visto coinvolte più di 86 persone per un centinaio di capi di imputazione, ha portato allarresto di diversi soggetti (professionisti, funzionari del tribunale, faccendieri, ecc.) facenti parte di un sistema a delinquere. L’indagine si è incentrata su alcune anomalie relative a numerose vendite giudiziarie nell’ordine di circa 30 aste pubbliche, che si sono tenute nel corso dell’anno 2018 presso il Tribunale di Lamezia Terme tramite l’associazione notarile ubicata all’interno dello stesso palazzo di giustizia, nell’ambito delle quali sono state rilevate turbative finalizzate a dirottare l’esito finale verso l’obiettivo prefissato dagli indagati.

 

IL PROGRAMMA

Alla Conferenza Stampa sono intervenuti Fiorella de Septis, Presidente del Comitato promotore “Diritto e Rovescio”, l’on.le Giuseppe dIppolito, Deputato del Movimento 5 Stelle, Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici, l’Avv. Domenico Monteleone, il Prof. Nicola Ferrigni, Professore Associato di Sociologia e Direttore dell’Osservatorio Suicidi per motivazioni economiche della Link Campus University.

 

I CASI

La Conferenza stampa è stata arricchita da toccanti testimonianze: lIng. Pasquale Materazzo dal Tribunale di Lamezia Terme, lAvv. Anna Maria Caramia dal Tribunale di Taranto, limprenditrice Vanessa Mandara dal Tribunale di Latina, lAvv. Tiziana Teodosi dal Tribunale di Salerno.

 

 

 

LOCANDINA
Share This