#PROTEOBRAINS2019, LE GIORNATE DEL 15 E 16 MAGGIO

LA PRESENTAZIONE DEI LAVORI

Il 15 e 16 maggio, presso la Link Campus University, si è tenuta la 4° edizione di #ProteoBrains, l’evento annuale dell’Osservatorio “Generazione Proteo” diretto da Nicola Ferrigni, che per il 7° anno consecutivo ha intervistato circa 10.000 studenti di età compresa tra i 17 e i 19 anni provenienti dalle scuole secondarie di secondo grado italiani e rappresentativi del territorio nazionale, dei diversi indirizzi di studio e delle differenti tipologie di scuola.
Come ogni anno la ricerca ha sondato le opinioni dei giovani su temi di grande attualità, a partire da quelli al centro dell’agenda politica nonché su Istituzioni, Europa, famiglia, scuola, università, immigrazione, lavoro, diversità, giustizia, ambiente, media, tecnologie, stili di vita e consumi culturali.

LA CONFERENZA STAMPA

#ProteoBrains si è aperto ufficialmente alle ore 11:00 del 15 maggio con la conferenza stampa di presentazione del 7° Rapporto di Ricerca, che è stata un’ occasione di dibattito e confronto tra autorevoli esponenti delle Istituzioni, del mondo accademico e della società civile alla presenza di rappresentati del Governo e delle Istituzioni.

La conferenza stampa, moderata dal prof. Piero Schiavazzi, Vaticanista e docente presso la Link Campus University, è stata aperta dal discorso del prof. Vincenzo Scotti, Presidente della Link Campus University. A seguire il sociologo Nicola Ferrigni ha presentato i risultati del 7° Rapporto di ricerca dell’Osservatorio.

Ad arricchire il dibattito sono intervenuti anche il prof. Ordinario Fabrizio Fornari dell’Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara, Presidente del Corso di Studi in “Ricerca Sociale, politiche della sicurezza e criminalità”, la prof.ssa Ordinaria Anna Maria Giannini, Coordinatrice e Responsabile del Laboratorio di Psicologia Sperimentale applicata, Dipartimento di Psicologia, “Sapienza” Università di Roma e David Parenzo, giornalista, conduttore radiofonico e televisivo.
Prezioso l’intervento del prof. Lorenzo Fioramonti, Professore Ordinario di economia politica presso l’Università di Pretoria, direttore del Centro per lo studio dell’innovazione Governance (GovInn) dello stesso ateneo e Vice Ministro al Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca nel Governo Conte.

I 10 TAVOLI TEMATICI

Nel pomeriggio del 15 maggio, l’evento è proseguito con una sessione plenaria nel corso della quale la prof.ssa Marica Spalletta (vicedirettore dell’Osservatorio Generazione Proteo), ha illustrato le “regole del gioco”, affiancata dal conduttore radiofonico Max Cervelli a scandire i temi.
Al termine della sessione plenaria, si sono costituiti i 10 tavoli tematici e hanno preso avvio i lavori con protagonisti
i più di duecento studenti provenienti da istituti scolastici secondari di secondo grado di tutta Italia, i quali hanno potuto dare voce alle loro idee, discutendo e confrontandosi su tematiche attuali quali le Istituzioni, la politica, l’ambiente, la scuola, l’università, il lavoro, la diversità, insieme agli esponenti della società civile.
Per questa quarta edizione il filo conduttore del dibattito è stato il suono, scelta dettata dalla volontà di offrire un diverso spunto di riflessione in una società spesso definita “dell’immagine”. Questo tema è stato affrontato da diversi punti di vista e associato a 10 parole chiave (una per tavolo): contrasti, influenze, controllo, distorsioni, illusioni, connessioni, armonia, ritmo, pause ed emozioni.

Ad affiancare gli studenti ai tavoli, i docenti della Link Campus University e 10 special guest, rappresentanti delle diverse professionalità legate al mondo dell’audio: la compositrice e artista Lucrezia Piccolo, i compositori e sound designer Luca Longobardi e David Logan, l’autore e doppiatore Enrico di Troia, il compositore di musica elettronica Salvatore Miele, il composer Emanuele Frusi, l’artista e harmonica beatboxer Moses Concas, l’autore e speaker Fabio Bruno, il cantautore e musicista Luciano Nardozza e il doppiatore e musicista Fabio Celenza.
Nel corso del pomeriggio largo spazio è stato dato anche ai docenti, i quali hanno avuto modo si confrontarsi al tavolo traiettorie, moderato da Marco Emanuele con la partecipazione del filosofo Matteo Pietropaoli e del linguista Alberto Maria Langella.

I RISULTATI DEI LAVORI

La mattina del 16 maggio sono ripresi i lavori dei 10 tavoli tematici e, in particolare, si è lasciato spazio alla fantasia degli studenti chiamati, già dal pomeriggio precedente, a progettare e realizzare dei contenuti origianali (video, note vocali, registrazioni audio contributi multimediali, ecc.) sintesi del tema affrontato in ogni tavolo e dei punti principali del dibattito con i docenti e le guest.

I risultati dei lavori dei tavoli tematici e i contenuti prodotti sono stati presentati nel corso della sessione plenaria conclusiva del 16 maggio, moderata dallo Speaker di Dimensione Suono Roma Manuel Saraca.

 

 

Share This